Giu 5, 2007 - dialoghi    No Comments

ricordando Parigi e un po’ di Francia

ogni domenica mattina

attraverso le imposte aperte arrivano le note di una fisarmonica e per pochi momenti il tempo sembra fermarsi e mi riporta indietro a quei giorni trascorsi a Parigi, in un piccolo hotel di Montmartre in rue de Orderer… ai bistrot ed alle bulangerie, ai fiori ed agli artisti di strada… al bateau mouche che scivola lento sulle acque della Senna nella notte illuminata di Parigi, in una cornice senza tempo e senza spazio dove il mondo, per un istante indimenticabile, appare in tutta la sua grandiosità. Ed un sogno diventa realtà.

si faceva colazione con omelette, pane fresco imburrato e croissants… e poi gambe in spalla per cercare di vedere quante più cose possibile, scomparivamo nel dedalo della metropolitana parigina da Place de la Concorde, all’Arco di Trionfo fino alla Defense… il Quartiere Latino di Saint Germain… Il Louvre con la Venere di Milo e la Nike di Samotracia… i Gargoil di Notre Dame nell’Ile de la Citè… la Tour Eiffel… E poi le notti romantiche e scintillanti della Ville Lumiere…

                                                                                   pallina

si bella Parigi, caotica sino all’inverosimile sino alla sera, poi tranquilla anche se sempre affollatissima, perchè Parigi la notte, si vive a piedi…………. 
                                                        ref

 sì, a piedi e poi ancora ,cercarndo di imprimere nella mente quanto di tutto, le emozioni, gli odori …. il quartiere latino dove la sera, fuori dai ristoranti grechi rompono i piatti, mentre si mangia suonano e ballano il sirtaki …. e prima di Parigi la Normandia, le spiagge, lo sbarco, piccoli cimeli racchiusi in vetrinette di vetro …. una galletta, un pettine, divise …. il cimitero americano, tante croci bianche in un paesaggio stupendo quasi a voler rendere omaggio …. il silenzio …. ieri negli Stati Uniti la giornta del ricordo in memoria dei tanti soldati americani caduti.
                                                                                                                                          lesartists

ricordando Parigi e un po’ di Franciaultima modifica: 2007-06-05T14:45:32+00:00da refusi
Reposta per primo quest’articolo

I commenti sono chiusi.