Feb 8, 2013 - poesie    1 Comment

Ore

344608626_5cec61153d_z.jpg

 

Decisamente scomode,

fragili,

anomale.

Lente

quando vorremmo fossero veloci.

Istanntanee,

immediate e fuggevoli

quando vorremmo trascorressero lente.

Ore,

pause del nostro tempo

perso

in ghirigori sognanti,

fra pause di vero

e di falso

fra illusioni e fiabe

fra realtà mal digerite

e

sogni in embrione

abortiti sul nascere.

Ore

misure create

a misura d’uomo

per instradare

fra pareti apparemtemente reali

lo scorrere di un tempo

che ci consuma

nell’attesa del suo passaggio,

in assurde pause perse,

noi

i creatori di un tempo

che non ci appartiene.

 

                                        ref

Oreultima modifica: 2013-02-08T13:55:18+00:00da refusi
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

  • Pause nel tempo….pause di armonia sottile come stella che attraversa il firmamento in piena notte. Momenti nel ricordo passato e presente che fanno riflettere sulla nostra esistenza. Esistenza piena, ,tormentosa, di felice viaggio saltuario nel tempo della nostra esperienza. Momenti di una lacrima, di un ricordo, di una danza tricolore del bianco ,grigio e blu . Ricordo di un fuoco artificiale che se confonde con l’ammirazione di un sguardo verso il alto del cielo. Pause nel freddo amico, pause di una festa felice di paesino….ricordo di una mattina con le tracce di foglie di carta che dormono sul asfalto che vuole ancora rendere la bellezza di un momento. Momenti fugace con la scelta personale di una allegria o una tristezza di un passato ricordato o portato alle spalle di un presente ad un futuro nel bel viaggio armonico e sofferente di nostro tempo. Sempre il mio saluto sentito.Angelo

Lascia un commento