Set 15, 2017 - poesie    21 Comments

Il nemico

a Dino Buzzati
(liberamente associata a “il deserto dei tartari”)

el bagawat

 

Sono là in fondo, vedi,
confusi col pensiero
là, fra la sabbia e i sassi
del tuo deserto nero
e là ci son da sempre,
ci sono sempre stati,
solo volutamente
li abbiamo dimenticati
                                                  Non chiuder gli occhi stanchi,
                                                  non abbassar la mano,
                                                  allerta, allerta giungono,
                                                  eccoli capitano.
Qui sopra queste mura
sguardi, volti lontano,
aspettano che la pugna
giunga a squassare il piano
e nell’attesa atroce
si torcono le budella,
che giunga la giornata.
che giunga e che sia quella.
                                                    Non chiuder gli occhi stanchi,
                                                    non abbassar la mano
                                                    allerta, allerta giungono,
                                                    eccoli capitano.
Scruta lo sguardo attento,
scruta fra pietre e sabbia,
fra ombre che all’orizzonte
sfuggono fra attesa e rabbia.
Dentro un silenzio privo
di suoni, le emozioni
nascono di dentro
in sordide esplosioni.
                                                     Non chiuder gli occhi stanchi,
                                                     non abbassar la mano,
                                                     allerta, allerta giungono,
                                                     eccoli capitano.
Scorre un intera vita
così, sopra le mura,
in attesa di un nemico,
di gloria e di paura.
Scorre l’intera vita
in cose senza senso,
scordando quel nemico,
che portavamo dentro.
                                                      Chiudi quegli occhi stanchi,
                                                      poni la lesa mano,
                                                      ora il nemico è giunto,
                                                      dormi, mio capitano.
(ripostata)

 

 

 

 

 

Il nemicoultima modifica: 2017-09-15T09:55:00+00:00da refusi
Reposta per primo quest’articolo

21 Commenti

  • Tragicità sconvolgente in questo canto di una vita perduta in attesa dell’inesistente nemico, certo, come nel libro di Buzzati… fortunatamente la realtà non è così…o sì….

  • Tragicita’ e tristezza ma molto bella
    Buon fine settimana Ref..

  • Bella ,diversa dal tuo solito stile,ma molto bella e sentita.

  • Ciao Ref, triste,profonda,era il passato, no è anche il presente. Notte.

  • Bellissima Ref! Diversa dalle solite ma una delle più belle. Parole che sono immagini e suoni che colpiscono il cervello ed esplodono nel cuore, ove anche un cieco e un sordo vedono e sentono. Dono meraviglioso il tuo!

  • Ciao,finito da poco. Ora ho poche ore di sonno domattina devo essere alle 7 al seggio. Ho letto che conosci bene Firenze, alla prossima parleremo un pò ok? Ciao carissimo spero a domani Cristina

  • ciao ref…beh l’immagine dice molto da sola ma poi accompagnata con le tue parole…grandeeeee…insomma sei sempre troppo bravo ad esprimere emozioni e sentimenti…dolce notte

  • Lo dico sempre che ho creato un mostro!
    A questo ragazzo ho insegnato tutto io !!!! ehehhehehehehehe
    Sei grande! Bacio. Katia.

  • P.s. Io di Buzzati ho letto “Un amore” scritto benissimo ma la storia mi ha angosciata molto.

  • Sconvolta………………sono rientrata,non un attimo di calma. Ho numeri,schede e contestazioni nella testa. Senza cena vado a nanna. Ciao Cristina

  • ehi ciao ref…passavo per un salutino…dolce notte…

  • Spero non ti dispiaccia se ho preso un tuo commento per un post. Voglio ricordarmene sempre. E grazie per il passaggio, mi fa sempre tanto piacere.

  • Il deserto dei tartari ancora adesso, quando ci ripenso, mi mette in uno stato di angoscia. Pur facendo tanto di cappello a Buzzati.

  • Buongiorno,
    volevo solo dirti che io sono incostante e assolutamente priva di senso logico.
    i miei gusti musicali vanno dal requiem di mozart a profondo rosso…e così sono io
    forse un giorno tornerai a trovarmi e ti sentirai più a tuo agio
    lo spero
    buona giornata e cmq grazie per essere passato
    (toccata e fuga mi serve quando ho voglia di una scossa…)

  • Pigrizia? Problemi PC?………..ugualmente sarei passata da qua. A presto carissimo un saluto Cristina.

  • lo so.. solo ke a volte la vita è così scontata..

  • mi spiace Ref, ma non dipende dal mio blog ma dai pop up di alice… io infatti apro il mio blog da pc diversi e non mi succede niente.. ma tu non correre rischi inutili tanto non è più tempo 😉

  • grazie! =)
    intanto giovedì prossimo (forse) mi laureo!..un desiderio ke sta accadendo! =D
    (..forse xkè dipeso solo da me..)
    buona serata! 😉

  • Ciao Ref.. passo solo per un saluto, tutto bene?

  • Ciao Ref,sono passata per il saluto,notte….Cristina

  • ciao ref…buon fine settimana…bacini