Set 16, 2017 - poesie    No Comments

Piazza duomo

comobn72duobrol14

Maestosa, squadrata,
geometrica e pura
appare improvvisa
racchiusa fra mura.
Di sotto le case
i portici ombrosi,
si muovono danzanti
in archi sinuosi.
La luce dell’alba
che cade radente
disegna il profilo
del duomo imponente.
Fra guglie e merletti
troneggiano pesanti
in profili marmorei
la statue dei santi.
Il vecchio Broletto
ai lati del Duomo
ricorda gli antichi
splendori di Como.
e ancora più a lato
svettando nell’aria,
solenne si leva
la torre campanaria.
Rintoccano le ore
e scossi dai suoni,
volteggiano nell’aria
a stormi i piccioni.
Il mattino si inoltra
ed i primi rumori
iniziano sommessi
a echeggiare fra i muri
Già i primi turisti
si affacciano sorpresi
con gli occhi sgranati
i fiati sospesi,
ma i turisti moderni
di tempo ne han poco
sollevano le reflex
e scattano le foto,
e poi, via di fretta
con passi veloci
portandosi appresso
ricordi fugaci.
Ma incurante di tutto,
dei santi e del duomo
si muove frenetica
la gente di Como.

 

Piazza duomoultima modifica: 2017-09-16T13:46:04+00:00da refusi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento