Browsing "genesi e nemesi"
Set 12, 2014 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Senza speranze (noi)

curare-la-solitudine

E l’inutile vita
segue il funerale
di un bimbo nato
e mai concepito.
Di un bimbo
concepito e mai nato.
Che differenza fa.
Senza padre l’uno
senza madre l’altro,
senza speranze noi

Ott 1, 2013 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Pensieri

e61b117a73_5287353_med

 

Come lumache,

che lente strisciano

misurando i metri

di un tempo senza misure.

Come avvoltoi

che cercano,

con occhi di serpe,

fra pietre di vento le prede.

Come instancabili tarli

che crogiolandosi rodono

incorporei ceppi,

il pensiero dei vivi

si perde

nel ricordo dei morti.

E le lumache strisciano

sui visceri contorti,

e gli avvoltoi calano

sui miseri resti,

e i tarli rodono

i biancheggianti teschi

dei miei pensieri.

Ott 19, 2012 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Percezioni tardive

DeadVlei

Infine, col silenzio

giunse la comprensione.

Troppo tardi capimmo,

guerre

orfani e morti,

frontiere,ideali e religioni.

Di quanta stupida

e superba ignoranza

facemmo sfoggio.

Quanti sforzi,

per ottenere il nulla.

Ora

quanta tristezza.

Set 22, 2012 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Augurio

carta-pergamena

 

 

A tutti quelli che…

di ideali intrisi

al loro esistere negano

le gioie ed i sorrisi,

vada il mio augurio.

A tutti quelli che…

seguaci di un partito

pensano di essere i soli

ad avere capito,

vada il mio augurio.

A tutti quelli che…

in abiti talari

a un dio sacrificano

la vita ed i loro cari,

vada il mio augurio.

A tutti quelli che…

in nome dell’amore,

altre genti soffocarono

nell’odio e nel dolore,

vada il mio augurio.

A tutti a loro ed ad altri

vada il mio augurio adorno,

affinché possano capire,

nel loro ultimo giorno,

quando saranno vicini

alla tanto odiata morte

di aver sempre alla vita

chiuso tutte le porte,

di avere vegetato

dentro a una stanza oscura

avendo per compagni

l’orgoglio e la paura

e allora sbarrando gli occhi

nell’atto di stupirsi.

resterà loro il tempo

solo per maledirsi.

Giu 30, 2012 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

In quale direzione volgeremo il passo

570801

 

 

Un ribollire di pensieri,

confusi

un anima,

che richiama alla mente

luoghi e volti lontani.

Dov’è il mio Dio?

A quale spiaggia

approderemo mai?

Cavaliere errante

su metallici cavalli

sempre percorro

innumerevoli strade

che portano

a nessun luogo.

E tu!

Tu,

perfida morte.

Tu,

che in paziente attesa

aspetti,

del mio pensiero

conosci la strada

e dove essa conduce,

dove?

Rispondi!

Ma

troppo tardiva

giungerà la tua risposta,

impossibile allora

correggere

l’errato passo.

Mag 15, 2012 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Verranno

his1_etua22

 

Verranno,
non temere,
sicuramente verranno.
Da dietro l’angolo
o da lontani orizzonti,
dagli ospedali.
dai ghetti,
sollevando la terra
dove erano stati riposti.
Verranno,
non temere,
sicuramente verranno.
Correndo
camminando
strisciando carponi,
bimbi, donne, vecchi,
riempiranno i nostri sonni,
busseranno ai nostri sogni,
saranno
i nostri costanti incubi.
Verranno,
non temete,

sicuramente verranno

Mag 10, 2012 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

La morte non è

1520695575

 

 

La morte

non è orribile,

non è un teschio,

non reca

la falce nella mano.

La morte non è triste

è solo amara.

Ha la falsa risata di chi

non è felice.

Guardatela!

Guardatela bene,

ha il viso,

buffo e grottesco,

di un pagliaccio da circo.

La morte

non è un dramma,

ma la ridicola fine

di un’inutile farsa.

Set 3, 2011 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Senza meta (senza sapere)

P1130609a

 

 

Non so chi sono,
non so chi sei,
non so chi siamo,
ubriachi di emozioni,
fradici di dolori,
trasudanti gioie,
come mendicanti ciechi
barcollando andiamo
lungo sentieri
di luce e di buio,
di giorno in giorno
senza sapere dove,
andiamo.

Pagine:«12345»