Browsing "pensieri"
Lug 3, 2007 - pensieri    1 Comment

Dante Alighieri….. tra Inferno e Paradiso

1fd5812001eb4fbeaddf880ce911c33e.jpg

…. il tempo che non si ferma. Era stata una giornata noiosa, il sangue scorreva regolarmente, i battiti del cuore non avevano subito sbalzi, una giornata da chiudere in un cassetto con le altre. L’uomo, non della pioggia, quella è un’altra storia, un uomo, solo un uomo che entra, saluta e chiede, scartoffie, documenti da cercare e mentre tutto questo accade, in un attimo la storia cambia. Sembra che tutto sia nato da tre bottoni slacciati di una camicia bianca, sembra che lo sguardo accaldato abbia cambiato direzione e da un foglio sia passato attraverso la fessura della camicia. Sembra …. ma che importa, le regole del gioco sono in mano sua, sa di piacere e non fa nulla per scacciare ardui pensieri. L’uomo, quello di sempre, ma oggi è diverso, l’uomo da tentare e sedurre. La seduzione nata per caso diventa un’arte, un animale e la sua preda …. non saranno parole volgari, ma solo parole sussurate tra un respiro e un bacio, desiderio che non si spegne, pulsa forte fino a fare quasi male. Il desiderio è un piacere lento, affievolirlo accelerando i tempi sarebbe peccato …. sì, non andrà in Paradiso ….

Lesartists ….

Lug 3, 2007 - pensieri    No Comments

ricetta…. dalla cucina odore di gelsomino

c5245f75ed3bfa2f5b7725f0c78e81f5.jpg 

…. una giornata tra il dire e il fare: Fare, dire, baciare erano le tre penitenze inflitte a chi perdeva nei giochi da bambina. Il gelsomino ha un profumo dolciastro ed intenso, a volte mi fa venire mal di testa altre respiro profondamente per immergermi nel suo piccole fiore, come un’ape che ne succhia il nettare dolce. Amo il vivere osservando la natura e non disdegno il caos cittadino, intervallare la quiete paesana con passi svelti e anonimi della città. Fa caldo e il cemento restituisce il suo odore, allora ripenso al gelsomino e mi vien  da scappare …. i cavalli corrono, scappano davanti a qualcosa che temono, sono animali paurosi eppure il toro della camargue avverte il cavallo come predominante, lo rispetta entrambi si rispettano. Gli animali in genere non aggrediscono, se non per paura …. l’uomo che fa? Forse la stessa cosa, a volte la violenza è gratuita, altre sofferta, la ricetta per un equilibrio? Non lo so, l’unica ricetta che mi piacerebbe rigustare è un piatto tipico friulano che mi preparava la nonna, ma ora anche lei non c’è più ed io non l’ho scritta ….

Lesartists ….

 

 

Lug 2, 2007 - pensieri    2 Comments

arc en ciel

65a134418e00ba8e5ab1771fa0139ac0.jpg

 

dopo un un ultimo scroscio violento, la pioggia ha perso di intensità diventando quasi impalpabile, il vento ha iniziato a disperdere le nubi ed il sole si è affacciato a lambire i monti, d’improvviso come per incanto sul lago è sorto l’arcobaleno, proprio a pelo d’acqua, quasi volesse unire in un abbraccio le due opposte sponde, la natura si riappacifica, con un semplice gesto, un sorriso colorato, bastasse a noi fare altrettanto, perchè deve essere tutto così difficile,                 ref………

Giu 28, 2007 - pensieri    No Comments

negli armadi non solo tarme

6dc39d2ade55e8cf89b72dfd0a794c7d.jpg

 

…. i ricordi sono abiti stazzonati, riposano in vecchi armadi in attesa di essere nuovamente indossati. A volte rimangono impolverati per anni, sempre. Altre li si indossa per non sbagliare or semplicemente sbagliare ancora, ma in fondo così siamo noi, essere umani pronti a tuffarci in imprese ardue e incomprensibili come l’amore …. amore sentimento ad effetti strani, sortilegi di varie misture ….

Les ….

                                                                           lesartists

Giu 27, 2007 - pensieri    3 Comments

eppure

c3e2ff39b91fd5c4640792b6aa14a1fe.jpg

 

era cominciata bene la giornata,

con il solito casino mattutino della mia casa

tutti di corsa per uscire….poi,forse è bastata

una parola detta cosi’ per caso,a far riaprire

il baratro dei ricordi,tanti ,troppi,ingombranti….

bisognerebbe trovare il modo per lavarli via,

perchè non si puo’ usare una spugna anche per loro…..

sarebbe la soluzione ideale,niente piu’ ricordi,e

niente piu’ sofferenza.

invece no,stanno li fermi in agguato,sempre

pronti a ritornare,per farci del male,e noi

non possiamo difenderci ,ma soltano aspettare

che passi la tempesta ,per richiudere di nuovo

la porta………

                                           petitcoeur

Giu 27, 2007 - pensieri    No Comments

vacanze romane

02d166fd1963995c1a1d3e391589611c.jpg

 

vacanze romane

la cameretta è in penombra, ma si intravede il color arancio e panna dei mobili e le di bambole di pezza variopinte, che vegliano sulla loro padroncina…

Elisa si lamenta nel sonno, mi alzo incerta e mi avvicino al suo lettino, nel frattempo si è svegliata e appena mi vede mi butta le braccia al collo avvolgendomi come un anemone di mare… ed è stato in quel momento che ho capito perchè la gente continua a mettere al mondo dei figli, perchè il mondo dei bambini è fantastico, colorato e possibile, mentre quello degli adulti è triste, meschino e squallido…

e mentre nel mondo impazzano gay pride, tradimenti di ogni genere e deliri orgiastici, Elisa mi guarda con il suoi occhioni da cerbiatta e mi dice: zia io bevere tota tola, io e tu… 

                                                                                                         pallina

Giu 27, 2007 - pensieri    No Comments

Luchy Strike

ff79a26091e7af58071a0109a06622dc.jpg

 

 

…. le tasche vuote. Le volti e rivolti, ma sono sempre vuote …. senza speranza il clochard si aggira triste, forse una moneta per un bicchier di vino aiuta a trascorrere la giornata. Vive nel mondo di mozziconi raccolti a terra, una volta aveva una chitarra e ragrannellava qualche lira suonando nei corridoi della metropolitana, l’ha venduta meglio barattata per un sogno, avrei potuto regalarne qualcuno, non l’ho fatto. E poi tutto diventa una routine, clochard e puttane che si scambiano gli auguri di Natale e a Ferragosto mangiano un pasto tutt’insieme, vi assicuro c’è anche il gelato …. le tasche di un clochard sono vuote e le sue mani sono sporche …. una volta offrii sigarette (Lucky Strike) e scappai via …. 

Les ….

                                                                                                    lesartists

Giu 25, 2007 - pensieri    1 Comment

la fermata dell’autobuss

44903a550536c3f74796537d911e5b4d.jpg
arrivi in anticipo, sei lì e aspetti, la pensilina è affollata, fa caldo, cominci ad innervosirti, controlli l’orologio e ti rendi conto che mancano ancora dieci minuti. Un caffè si ho giusto il tempo di un caffè pensi, così ti rechi in quel bar che stà proprio a pochi metri, entri ordini il caffè, e buono, lo gusti lentamente, ti rilassi, mentre vedi sfilare al di là dei vetri quell’autobus che avresti dovuto prendere. Morale mai arrivare in anticipo agli appuntamenti…….
                                                                                                                refusi
Giu 8, 2007 - pensieri    3 Comments

Io in te amo

 de8e2ef6e8bfc4f04c062254b143a9d0.jpg

In te io amo tutte le donne del mondo, amo il ricordo di una madre che mi sorrideva, che mi scostava i capelli dal viso che mi asciugava le lacrime, che mi diceva su dai non piangere, sei un ometto ormai, che mi rimboccava le coperte e che mi accompagnava al sonno con tenere carezze. In te io amo quella ragazzina con gli schettini, che un giorno ormai lontano mi si fece incontro e tendendomi la mano mi chiese, pattiniamo insieme, vuoi? In te io amo il ricordo del primo sorriso, della prima complice stretta di mano ed il primo bacio d’amore. Amo il ricordo di tutte le donne che ho conosciuto, quelle che ho amato non corrisposto, quelle che mi hanno amato non corrisposte, in te amo il volto indistinto che mi sorride ogni notte al limitare di un sogno. In te amo la nera donna d’africa, l’algida donna nordica, la tenera donna latina. In te amo ogni madre, ogni moglie ogni figlia che ogni giorno affrontano la vita con un sorriso e uno sguardo di tenerezza. Io in te amo tutte le donne che mi amano e che io amo.

 

In te io amo l’amore.

                                                                                                                      refusi