Gen 18, 2020 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Pacha Mama

pachamama1

Tu c’eri,

grande madre,

da prima che creassero

il tuo nome

prima di ogni dio

e prima di ogni guerra.

Solenne e placida

vegliavi sull’evolversi

delle tue creature.

Misurata e lenta

nelle tua albe

nei tuoi tramonti,

dettavi i tempi

della vita, poi…

poi venne l’uomo.

L’uomo con i suoi dei,

le sua inestinguibile

sete di potere,

le sue guerre,

le sue morti,

le sue distruzioni,

e tu cadesti nell’oblio.

Ma ancora sei

seppur dimenticata,

continui imperterrita

il tuo corso

e ancora sarai

quando l’uomo

sarà solo un ricordo

o forse nulla,

tu, madre terra,

Pacha Mama.

Pacha Mamaultima modifica: 2020-01-18T13:50:56+01:00da refusi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento