Browsing "genesi e nemesi"
Mar 21, 2019 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Io c’ero

 

walpurgisnacht-57c745b73df78c71b61a9d0e

 

 

Io c’ero, ero là

quando tutto accadeva

quando tutto, privo di scopo

diventava nulla.

Nobel per la pace

rivestiti di sudari di sangue

reclamavano il pane col piombo

ponendo fine alla fame con la morte.

Cerbero,

non latrare nei miei sogni

non guardarmi negli occhi

mentre dormo,

non ho fatto niente, niente.

In campi desolati

fiori artificiali divorano

gli arti a bambini ignari

Trafficanti di carne

traghettano a nuove sponde

derelitti e profughi,

mascalzoni e assassini

innocenti e colpevoli

armi e droga senza distinzione.

Caronte

non accostare la tua barca

alle sponde dei miei sogni

non trasformarli in incubi

non ho fatto niente, niente.

Io c’ero, ero là

quando il tutto accadeva ma

non ho fatto niente,

niente.

 

Se, e quando

luzes2

 

Se, e quando,
porrò ordine
agli istinti
che,
in flussi e riflussi
portano i miei passi
in nessun luogo,
in un groviglio di desideri
e decisioni mancate.
Se, e quando,
vorrei
tu fossi presente
affinché tu sia
l’ultimo sogno,
l’unico desiderio,
il solo scopo
della mia vita.

 

 

Dic 14, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Udirò i tuoi passi

passi-nella-nebbia_mid

 

 

Quando verrai,

udirò i tuoi passi,

avranno la cadenza

dei battiti del cuore

e ti vedrò venire

fluttuare eterea,

in mezzo ai miei ricordi

e i miei rimorsi

saranno più pungenti.

Quando verrai

sarò ad attenderti

fugando le paure

ed i rimpianti,

la mia curiosità,

carica d’anni

alle domande

al fine avrà

la sua risposta.

L’eroe

Menen_German_War_Graves_2011_12

 

Vuotò la fiasca

emettendo un rutto,

saltò il fossato

urlando come un matto

brandendo il mitra

e sparando di brutto.

Poi,

ad un certo tratto

si accartocciò

come se fosse rotto,

una macchia rossa

gli si allargò sul petto

e si accasciò a terra

come se fosse un letto

avendo sopra

il cielo per soffitto.

Pensando a casa

gli venne mente il gatto,

sbarrò gli occhi

ma si fece buio fitto.

Della sua gloria

lui raccolse il frutto,

un solo istante

e fu finito, tutto.

 

Ott 2, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Tormento

Fogliebn7 8

 

Sui rami verdi foglie.
Foglie secche per terra.
A quale universo appartengo?
In contemporanea mescolanza
vita e morte
realtà e sogno,
pensieri vuoti.
Passi rivolti, dove?
Instancabile ricerca
insondabile meta.
Passato, presente, futuro.
Sogni,
in mulinelli di vento
mescolati e confusi
deformano la realtà
creando
sintomi di follia.

Lug 21, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Non io

Fogliebn7 1

 

Non voglio essere
l’ultima foglia sul ramo
ad implorare la grazia
di un soffio di vento.
No, non voglio
restare solo
a versare il mio pianto.
Per primo
voglio lasciare il mio ramo,
cadere,
agli altri
i ricordi ed i pianti.

Giu 14, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Vita

zzzx090831 047

Mutevole al vento

come autunnale foglia

che il ramo natio

riveste e poi spoglia.

Mutevole vita

irriverente foglia,

incerta stagione,

la farsa ed il dramma,

la calma e il monsone,

il ghiaccio, la fiamma,

l’odio e l’amore,

il giorno e la notte,

la gioia, il dolore.

Emozioni contratte

tutte dentro a un sospiro

in un soffio di vento,

dentro un piccolo giro

di attese e di sguardi.

Il tempo di capire

e ti accorgi che è tardi,

già ti tocca partire.

 

Pagine:12345678»