Browsing "pensieri"
Mar 21, 2008 - pensieri    15 Comments

21 Marzo 2007 Ricordando

cb8c086e459f0dced224142ec1e2a612.jpg
Oggi è passato giusto un anno da quel giorno, ma io lo voglio ricordare così con
quelle poche parole che scrissi allora
ciao mamma,

 

oggi ti ho dato l’ultimo saluto, sembravi ancora più piccola, più delicata, più fragile dentro quella bara, ma già così lontana, eppure così presente dentro a tutti i miei ricordi. Poi, un mazzo di rose è sceso a coprire il tuo viso, e tu sei andata, partita per l’ultima volta e mi piace pensare che tu dopo quattordici anni, abbia raggiunto tuo marito e mio padre, che siate ancora insieme e mi sembra di sentite papà sbottare in un suo classico commento, “Cum’è, mo anca chi!”* , mentre piega il capo di lato per celare un sorriso carico di tenerezza, di soddisfazione e di compiacimento. Nei miei pensieri mi sembra di vedervi mentre vi allontanate insieme con quell’aspetto e quello sguardo di settant’anni fa, come quel giorno in cui io ancora non c’ero, mano nella mano 

                                                     refusi

                                                                                                                                                   *”come,  ora anche qui”

 

Mar 15, 2008 - pensieri    21 Comments

Dieci e lode – post in costruzione

d5264a9dfda2ac2ae0c395ae2ae88957.jpgAltttttttttttttt!!! Calma e gesso. Datemi il tempo per pensare. Solitamente quando scrivo qualche cosa (si fa per dire), le parole che devo mettere sulla carta, o dentro allo schermo, sono gia lì, tutte belle pronte, in fila dentro a quella scatola vuota che è il mio cervello ed escono naturalmente, una dietro l’altra, come se stessi facendo l’appello, si presentano obbedienti e premurose alla mia richiesta. Beh, ora non è la stessa cosa, ora dovrei scrivere spiegare , prima a me poi agli altri, quanto accaduto, pertanto vi prego di avere pazienza.

Antefatti

Giovedì 13, entrando in blog, come faccio abitualmente da quando ho iniziato a scriverci, per prima cosa passo a controllare se vi siano commenti a cui rispondere e fra gli altri, ne trovo uno che….:

ciao ref sono a lavoro e quindi non ho tempo…però dovevo dirti na cosa…passa dal mio blog ti preghissimo…e capirai…bacini

passo da quel blog e scopro di essere stato nominato, no, non per il grande fratello non fraintendete, non mi sarei mai avventurato da queste parti se la cosa fosse stata solo lontanamente possibile, sono stato nominato, assieme ad altri per un premio. Onestamente devo ammettere che non ero a conoscenza della sua esistenza, e comunque non nascondo come la cosa mi faccia piacere, ma allo stesso tempo mi mette a disagio, non si tratta di falsa modestia badate bene, ma di una parte del mio carattere, pigro ed insofferente. Selvatico, come ricordo mi aveva soprannominato un tempo la mia nonna. Così, cercando di trovare le parole adatte, di non essere né scostante, né maleducato, provo a spiegare le ragioni che mi portano a rifiutare e poi penso fra me, conosco troppo poco del blog e dei bloggher, ed i pochi che conosco li vedo già tutti lincati all’interno dei due elenchi che sono andato ad osservare, chi potrei mai proporre io?

Prima facciata….. continua

Venerdì 14, nuovamente in blog, per verificare la presenza di eventuali commenti, poi in fotoblog per controllare se le foto programmate siano state o meno pubblicate, visto che il baracchino ogni tanto si incanta e deve essere sbloccato, e qui sotto ad una foto che ti trovo:

Vieni da me a ritirare un premio

credo di sapere di cosa si tratti, o comunque lo immagino, entrando in blog e leggendo ne ho la certezza, ora, se il discorso può avere una valenza in questo caso, il pensiero che mi passa per la mente è “sbagliare è umano ma perseverare è diabolico”, beh forse il paragone è esagerato ma comunque penso che non sia il caso di rispondere ancora in modo negativo. Ringrazio, e devo dire che non mi costa nessuna fatica, in quanto la cosa mi fa veramente piacere, ripenso alla risposta data in precedenza, ritorno in quel blog, chiedo scusa e comunico la mia decisione di accettare quel premio che mi era stato offerto.

quindi ora ringrazio

sofia 

che  con la motivazione:  
Per la finezza dei suoi racconti così altamente dettagliati, tanto che leggendoli sembra di viverli;
mi ha assegnato il premio.

poldina

che con la motivazione:
perchè è una gran brava persona e perchè le sue foto fanno sognare ad occhi aperti
ha fatto altrettanto

Grazie a tutte e due, un grazie di cuore, anche se so che il difficile comincia adesso, prima col tentativo di lincare il logo del premio, e poi col cercare fra le mie limitate conoscenze non chi meriti di essere premiato, sarebbe troppo facile in questo caso, ma chi non lo sia stato ancora. Prima o poi riuscirò a finire il lavoro e a togliere l’impalcatura.

Seconda facciata…………… continua. 

Per poco non toglievo tutto il lavoro, non conoscendo la procedura per lincare il logo all’interno della barra laterale, mi sono rivolto ad un amico chiedendo di comunicarmela, cosa che lui ha gentilmente fatto, solo che da quell’imbranato che sono devo avere interpretato male qualche passaggio, così che, terminato il tutto, rientrato in blog mi sono trovato a constatare che il mio post era letteralmente scomparso. Solo dopo qualche attimo di stupore mi sono reso conto che tutto l’intero post era finito all’interno della barra laterale, ma che era comunque sempre presente nella gestione blog. La paura che annullando l’operazione fatta potessi cancellare interamente la presenza del post mi assale e quindi,  per salvaguardare quanto già scritto, penso di fare un copia e incolla. Impossibile, la cosa non si può fare, un attimo di terrore poi la decisione di copiare tutto parola per parola quanto scritto in precedenza all’interno di un documento word, fatto questo, mezz’ora dopo mi accingo ad annullare la maldestra operazione. Il post riappare per fortuna.

Seconda facciata….. ripristinata

Bene dicevo, dopo un attenta rilettura delle istruzioni trasmessemi per effettuare l’inserimento del logo nella barra laterale, mi rendo conto dell’errore e quindi questa volta rimedio ed ottengo il risultato in breve tempo, quindi anche quello che all’inizio si era presentato come un problema, con tutte le conseguenze generate,  viene “brillantemente” risolto (se si fosse trattato di un altro avrei usato altri termini). Ora siamo giunti finalmente alla nota dolente. Ora devo provvedere a premiare altri blogger. Pochi ne conosco e di quei pochi la maggior parte è stata insignita del premio in contemporanea con me, altri, da un mio parziale e modesto punto di vista, non rappresentano e non per capacità o cultura, ma per l’atteggiamento, quello che potrebbe essere il mio ideale, quindi visto che ci sono, se mi concedete un attimo, provvederò anche a fare un po’ di pulizia all’interno di una certa lista posta alla base del mio blog. Perdonate un istante torno subito.

Intervallo………….

Bene è stata una cosa rapida ed indolore e allora cominciamo.

Io assegno il premio dieci e lode a:

 penny.blue  perchè è un amica, perchè gli amici sono divenuti una cosa rara ma soprattutto perché sa raccontare i fatti della vita trovando anche nelle peggiori situazioni un risvolto ironico ed umoristico che li rende accettabili.

 mai.esistita   per l’amore e la dedizione dedicati alla figlia.

es-senza  perchè indifferente ai più scrive dei suoi stati d’animo

e infine a

cristina  che non lo vuole, che con ogni probabilità non lo ritirerà, ma che lo merita

Terza facciata ……………… continua

Ora non mi resta che postare il regolamento:

Come si assegna?Chi ne ha ricevuto uno può assegnarne quanti ne vuole, ogni volta che vuole, come simbolo di stima a chiunque apprezzi in maniera particolare, con qualsiasi motivazione (è o non è abbastanza elastico e libero?!) sempre che il destinatario, colui o colei che assegna il premio o la motivazione non denotino valori negativi come l’istigazione al razzismo, alla violenza, alla pedofilia e cosacce del genere dalle quali il “Premio Dieci e lode” si dissocia e con le quali non ha e non vuole mai avere niente a che fare.Le regole:

– esporre il logo del “Premio D eci e lode”, che è il premio stesso, con la motivazione per cui lo si è ricevuto; è un riconoscimento che indica il gradimento di una persona amica, per cui è di valore;

– linkare il blog di chi ha assegnato il premio come doveroso ringraziamento;

– se non si lascia il collegamento a questo post già inserito nel codice html del premio provvedere a linkare questa pagina;

– inserire questo regolamento;

– premiare almeno un blog aggiungendo la motivazione.

Queste regole sono obbligatorie soltanto la prima volta che si riceve il premio per permettere la sua diffusione, ricevendone più di uno non è necessario ripetere le procedure ogni volta, a meno che si desideri farlo. Ci si può limitare ad accantonare i propri premi in bacheca per mostrarli e potersi vantare di quanti se ne siano conquistati. Si ricorda che chi è stato già premiato una volta può assegnare tutti i “Premio  Dieci e lode” che vuole e quando vuole (a parte il primo), anche a distanza di tempo, per sempre. Basterà dichiarare il blog a cui lo si vuole assegnare e la motivazione. Oltre che, naturalmente, mettere a disposizione il necessario link in caso che il destinatario non sia ancora stato premiato.

 

Quarta facciata …….. fine
Ora posso riporre gli attrezzi, togliere le impalcature e andare a riposare,
                                                                                                                                     refusi
Gen 20, 2008 - pensieri    10 Comments

Questa settimana sarò assente

abb427bb2b48654c2366a86285474c3b.jpg

e mi dispiace un sacco davvero, mi spiace non poter essere presente in forum ed in blog, mi rincresce di non poter leggere i vostri post, i vostri messaggi, i vostri commenti, i vostri saluti. Cercherò di preparare qualche cosa che venga postato automaticamente nel corso della settimana, così non mi sentirò poi così lontano e avrò l’impressione di essere sempre qui con voi, mentre io sarò là. Sì là sopra in quel posto che vedete.

b058bb16be465b6e0176de909205cac7.jpg

Pensate che vi immaginerò intenti nel vostro lavoro, poi tutti presi a raccontarvi nuove storie, a scambiarvi nuovi pensieri e consigli e io non ci sarò, perché sarò là infreddolito sopra ad una seggiovia che sale, od accaldato mentre con gli sci percorro una pista che scende a valle.

648e594423ffe14bddce8a7964690241.jpg

 

 

 Vi immaginerò salutarvi ed augurarvi il buon appetito nella pausa pranzo mentre io sarò seduto alla Scottoni
a gustare un piatto di polenta e formaggio

33c12b1e35e2c75babe245347fe059d1.jpg


oppure alla Punta Trieste chino su un tegame caldo e fumante di spaghetti alla carbonara.

7630d50bbaa19f92d94fced2e6f446e8.jpg

Ma vi assicuro che la sera, mentre  faticherò nel percorrere le ultime piste, il mio pensiero sarà ancora rivolto a voi seduti calmi e tranquilli nei vostri uffici o nelle vostre case.

8c0a22ed01fdb50724e85937735e9377.jpg
Ciao tantissimi saluti ed una buona settimana a tutti voi.

                                                                               Ci sentiamo presto   refusi

 

E non mandatemi accidenti che se mi rompo vi faccio causa

Dic 30, 2007 - pensieri    8 Comments

Anno nuovo vita………………………

051d6591c6eedff24d18288b456a078d.jpg

 

vecchia. Sì comunque sia, in qualsiasi data scada la nostra data di nascita, tutti noi in quello stesso momento ci ritroviamo con un anno in più sulle spalle, sì, proprio in quel giorno ma solo perché noi abbiamo deciso che così debba essere, avrebbe potuto essere il giorno prima o il giorno dopo o addirittura un qualsiasi altro giorno dell’anno. Ma no, invece è proprio quello lì, quello è il giorno incaricato, il giorno o la notte in cui si accavallano l’ultimo giorno di un anno trascorso o il primo di un anno ancora da divenire, perché? Ma perché noi così abbiamo deciso, abbiamo deciso di abbandonare, fare un fagotto e gettare dalla finestra assieme alle stoviglie vecchie ed ai botti, tutti concordi proprio quel giorno, le nostre tristezze, la nostre disgrazie, le nostre sofferenze. Tutti assieme innalziamo al cielo, con i calici,  l’augurio , la preghiera, il desiderio che l’anno nuovo sia migliore che ci riservi gioie e sorprese ed una vita migliore, ma allora perché tutti gli anni ci riserviamo gli stessi auguri, gli stessi desideri, le stesse speranze? Perché immancabilmente tutti gli anni ci impegnamo negli stessi propositi? Forse perché tutti gli anni, speriamo, ci auguriamo, auspichiamo che le cose, gli altri tutti quanti attorno a noi cambino per rendere la vita migliore………………dimenticandoci di cambiare.

 

                                                        Buon anno a tutti                  ref…..

 

Dic 23, 2007 - pensieri    13 Comments

Il natale

cdeeb41ce1fbbc02e4324b55ad71ee88.jpg

Penso che ci siano tantissime cose da dire sul Natale, come pure tantissime siano già state propriamente o impropriamente dette. La cosa comunque che accomuna tutti è solo e semplicemente la festa. Il fatto di festeggiare e di trascorrere assieme questa giornata si sta diffondendo in tutto il mondo ed ora anche in paesi che nulla hanno a che fare con questa tradizione, paesi in cui la gente come in Cina ha iniziato a festeggiare il Natale. Ad una cinese che si stava preparando con regali ed addobbi a festeggiarlo è stato chiesto se ne conoscesse le origini od  il significato, “Assolutamente no – è stata la sua risposta – ma è così bello fare festa”
Una risposta semplice, forse banale, ma proprio per questo vera. Al di là delle radici e dello origini della festività, contese fra paganesimo e cristianesimo, al di là del semplice consumismo di cui ormai questo giorno è accreditato, la cosa che accomuna tutta la gente è la voglia di fare festa, stare assieme alle persone care e dimenticare anche se solo per una giornata tutti i problemi, le tristezze ed i dolori che ci assillano durante l’anno.

                                     

 Buon Natale a tutti allora

                                                                                                         refusi

Ott 30, 2007 - pensieri, poesie    11 Comments

Mal d’africa – a più mani

f0625ad190635431ef34c1f9f0282b44.jpg
mal d’Africa

Nostalgie ricorrenti,

malarici attacchi

che strappano precarie cuciture di una vita rattopata,

che sbandano i pensieri

deviandoli sul ricordo di occhi neri scintillanti,

del suo sorriso prepotente di vita

 Donne di Essaouira,

danzatrici vestite come regine, 

 i vostri tamburi scandivano il ritmo del mio cuore

 nella sera profumata.  

Vortici sollevavano sabbia pungente,

 sferzando il mantello di un cavaliere,

 remoto controluce nel deserto.

                                           Comparsa

997180175fb343fb56050e3ac230b8ab.jpg

 mal d’Africa

…. donne,  vestito di gioie e sofferenze. Un drappo colorato ne cambia l’etnia, cultura, antichi riti tribali ancora si confondono con un secolo che odora di modernità. Donne, senza un velo e con velo. Donne, amanti, mogli e mamme …. donne senza futuro, nascono e muiono nell’anonimato di una dittatura maschile, donne moneta di scambio …. uomini con i collant chiedono una nuova identità …. uomini e donne, mischiano i loro sapori e originano vita, il futuro sarà femmina ? ….

Lesartists ….

194a6908434576dae57b854fdd204ce4.jpg

  mal d’Africa

 

La mia Africa è solo un sogno

 

che talora si affaccia alla mia mente,

 

è un brivido caldo

 

che scivola nel mio essere,

 

una calda emozione

 

che fa risuonare il mio cuore

 

con un tam tam.

 

da: Dedicato al Cinema – Music.Box

 

 

Ott 30, 2007 - pensieri    2 Comments

di nuovo i colori

aa7edf545b4073334342238f41055866.jpg

 

Sì i colori, le immagini, le luci, possono nuovamente prendere posto al fianco delle parole che li accompagnavano, descrivendosi a vicenda, integrandosi nel tentativo di creare una sola immagine visiva e di pensiero. Da qualche giorno avevo smesso, deluso e un po’ amareggiato, di scrivere, ma ora col colore tornano anche le parole. Non ho preparato nulla da postare, visto che non sapevo ne se e quando ciò si sarebbe verificato, potrei postare qualche poesia, si quelle non mi mancano ne ho ancora parecchie, ma ora voglio dare spazio, come faccio ogni tanto a delle/gli amiche/ci che in questi giorni mi hanno tenuto compagnia in forum

                                                                                                                refusi

 

Ott 6, 2007 - pensieri    19 Comments

Un incontro casuale

c10bb39bd81158afe2321e5295044ff8.jpg

Un incontro casuale Tempo fa, aggirandomi all’interno dei vari forum mi era capitato di incontrarla con dei messaggi che apparivano completamente al di fuori del contesto in cui erano stati postati, messaggi all’apparenza privi di senso e in pari tempo presuntuosi,  così mi era parso in quei casi, non nego di avere risposto alcune volte in modo ironico a provocatorio, ma il tutto era finito nel dimenticatoio, non avendo più avuto occasione di incontrarla nuovamente sul mio percorso. Poi un giorno eccola riapparire di nuovo, e non in forum dei tanti, ma proprio lì in diversi, dove postavo abitualmente, piccole frasi, pensieri all’apparenza sconnessi, la tentazione di risponderle come in passato era stata forte, ignoro la ragione per cui non lo abbia fatto e mi sia limitato ad un semplice saluto, ora credo che sia stata proprio la ragione.  Così la vidi tornare, postare in silenzio le sue cosa senza chiedere nulla, ne consensi, ne lodi, e piano piano iniziai ad apprezzare le sue parole, e per quanto possibile a capirle, pensieri, sentimenti, stati d’animo ed emozioni, a suo modo poesie danzanti su fragili ali di farfalla, grazie di avere scelto diversi, grazie lesartists …….

 

1c0b184758fe6ebddf1d091447a8203f.jpg

pensieri sconnessi …. …. giorno tra il dire e fare e senza una benchè precisa meta lascio che i miei sconnessi pensieri passino attraverso dita per fermarsi su pagine virtuali …. i titoli nascono dopo le parole …. pesco tra le righe appena venute al mondo e lascio dopo quattro “dots” come sorta di marchio di fabbrica …. sono solo un puntino  in un mondo che amo e odio a seconda delle mie perplessità, oggi non ho ancora percepito nessuna emozione se non quelle che mi hanno condotta qui …. pensieri sconnessi Lesartists ….

2956f98940cb6fa9f094a8cdd3e47cc3.jpg

intorno a camini accesi ….

…. il respiro diventa compagnia nel buio di una stanza …. lasciare che tutto avvenga lontani dalla propria fisicità, senza falsi pregiudizi che rovinano le atmosfere …. “gli uomini tornino a volersi bene” recitò il predicatore, mai come in un’assoluta assenza di perbenismo le donne persero la loro verginità …. le storie di sottane e rossetti rossi fanno capolino intorno a camini accesi e le pie comari sanno oramai da tempo che non hanno mai provato l’amore vero …. l’amore quello desiderato che oltre al sentimento nasce in sospiri e gemiti, no non l’hanno mai provato
3c1485e8bccd7c9b1550b436e6cffe0e.jpg no smoking …. …. in assenza di uno specchio …. succede che una ruga sia traccia di espressione, un piccolo solco tracciato da sorrisi, lacrime insomma gli anni sono passati proprio per di lì. Gli anni che scorrono veloci come il vento …. nei sentieri dei ricordi sorrido alle scorribande diciottenni, Londra vissuta e respirata …. occhi dietro occhiali tondi, alla John Lennon che ancora mi sorridono nella mente …. l’attesa di un sì e tutto era così, senza precise regole se non il vivere appieno le emozioni ….

Lesartists ….

 

   

Nina …. …. sotto la pioggia Nina cantava, sotto la pioggia Nina si bagnava …. non più fantasie colorate, immagini sfocate dentro un timido sorriso …. allorchè ogni bacio sapeva di dolce, cercava dentro ogni cuore la verità dell’amore. Non fu facile svelare il mistero di un qualsiasi mago giocoliere che inventava giochi di parole …. Nina rideva ed intanto pioveva, mai trovò risposte …. Lesartists ….