Browsing "poesie"
Mar 20, 2016 - poesie    No Comments

Sale amaro

thKYV1QYIE

 

 

Scivola

 

lenta lungo la guancia

 

carica

 

di silenziose grida

 

racchiude

 

i dolori di un’ anima

 

una

 

celata lacrima.

 

Dic 27, 2015 - cantilene, poesie    1 Comment

Presenze e assenze

presenza-assenza

 

 

Ci sono e non ci sono

cazzeggio e guardo in giro

potrei sparare basso

oppure alzare il tiro,

tanto non cambia nulla

con l’aria che oggi tira

sarebbe assai improbabile

poter sbagliar di mira.

Fra geni autogestiti

nel nome del successo,

cervelli alquanto labili

dispersi dentro a un cesso,

in rumori di sciacquoni

si soffocano le voci

ignorando che li accanto

s’innalzano nuove croci.

Cosa volevo dire?

Forse l’ho già scordato

tutto teso a rincorrere

le storie del passato,

perché a quanto pare

sarà davvero duro

sperar di raccontare

le storie di un futuro.

A queste quattro righe

ora pongo un confine

poco discosto scorgo

soltanto il vuoto, fine.

ref

 

 

 

 

Dic 16, 2015 - poesie    No Comments

Giornali – (filastrocca)

 

giornali

 

Che cosa? Chi? Quale?
Un foglio di carta
un giornale.
E che dice?
Di un mondo infelice?
E c’era bisogno
di spendere tanta parole
riempire un intero giornale
per dire soltanto
che oggi le cose van male?
E ieri?
E domani?
Si spera che il mondo migliori
ma gli uomini in fondo
saranno sempre egoisti,
e i giorni a venire
più infausti e più tristi
e comunque
saranno sempre uguali
a quelli passati
ed i giorni nuovi
son giorni già usati.
Pertanto sul foglio
di carta stampata
è inutile,

è vano
indicare una data
ed i vecchi giornali
nei giorni futuri
saranno sempre attuali.

 

Dic 8, 2015 - poesie    No Comments

L’amore di una madre

a Prevert chiedendo scusa

 

come-stabilire-un-rapporto-di-complicita-tra-madre-e-figlia_71be546e5ef5fcfa30e19e7977c87553

 

 

Questo amore così diverso,

così tranquillo, così pacato.

Questo amore

che ti vede andare e venire

da altri amori.

Questo amore che ti sorride,

che ti aspetta,

che ti asciuga le lacrime,

che cancella

dai tuoi occhi la tristezza,

che annulla

le tue parole di scusa e perdono.

Questo amore

che ti guarda e tace.

Questo amore che sa dare.

Questo amore

che in silenzio aspetta

quanto tu gli saprai dare.

Questo amore che ama

è veramente amore.

 

Dic 3, 2015 - poesie    No Comments

Bu tumb

cuore

 

 

 

bu tumb
sei tu lo sento
bu tumb
sei tu e sei stanco
bu tumb
non hai più pianto
bu tumb
sei arido da tempo
bu tumb
la vita non ha senso
bu tumb
lo so vuoi porre fine
a ciò che è ormai un tormento
che ti lacera dentro
e che non ha ragione
un dolore troppo intenso
che mai ha avuto un nome
bu tumb bu tumb bu tumb bu…

 

 

 

 

Nov 21, 2015 - poesie    No Comments

Io sono il ricordo

 

memoria

 

 

 

 

 

Io che un dì

d’amor parlai ora taccio

che la memoria mia si posa

rivisitando nomi e fatti

ormai lontani

che nel ricordo

paiono solo ieri.

Io sono il ricordo

e nei ricordi vivo.

Di quanto feci

or qui c’è il risultato

dei miei atti

porto gioie e dolori

e dentro

storie che piano, piano,

nel camminar del tempo,

scolpirono

quell’essere che sono

e che al momento

dei suo ricordi cerca

d’esser degno.

Io sono il ricordo

Nov 18, 2015 - poesie    No Comments

Parigi

torre-eiffel1

 

 

Parigi,

Parigi che muore

nel silenzio di voci coperte

da tanto rumore.

Le strada inondate di gente

di ogni colore

che ha tutto, che ha niente.

 

Parigi,

Parigi che piange

le morti di tanti innocenti

selciati coperti dal sangue

gli sguardi sgomenti

gli occhi sbarrati al terrore

Parigi,

Parigi che muore.

 

Parigi,

Parigi città delle luce

squarciata da raffiche e botti

che tutto riduce

a pianti e a dolore

a rabbia a reazioni impotenti

di fronte

ad azioni di guerra

di folli dementi.

 

Parigi,

Parigi è l’emblema

di una vecchia Europa

di un vecchio sistema,

un’Europa

che ha disperso nel vento

l’orgoglio

e le glorie di un tempo.

 

Parigi,

Parigi che muore

per farla rinascere

forse ci vuole

una nuova Bastiglia,

un nuovo furore.

 

 

 

 

Set 4, 2015 - poesie    No Comments

Senza capo ne coda

znn150829 070 (800x585)

 

Pensieri senza capo
parole senza coda
intrecciate su fogli di carta
o scritte coi suoni nell’aria
si perdono disperse nel vento,
coperte da polvere grigia,
su carta su reggono a stento.
Messe lì, tutte in fila, corrose
han perso di senno
non hanno valore,
son solo parole,
parole, parole.
Strade diritte, strade scontrose,
strade che vanno
dove la gente vuole,
disseminate di passi,
di giri di ruote.
Nastri d’asfalto,
bagnati dall’acqua o cotti dal sole,
misurano lenti o veloci le ore
dell’uomo che passa,
che vive la vita
ormai su una strada infinita.
Che sale le scale,
che apre le porte
sospinto dall’ansia,
dall’acre sapore
di vita che fugge,
sottile, già intende
l’amaro sentore di morte.
Serpenti senza coda,
uomini senza capo,
saremo presto
i resti di un passato.

Pagine:«12345678910...32»