Browsing "poesie"
Nov 27, 2014 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

L’ultima margherita

o.88824

 

 

Sta al limitare
di un campo d’asfalto
sbrecciato
e anela
un raggio di sole
una goccia di pioggia
il ronzio di un ape,
peccato
che il cielo sia come l’asfalto
color del bitume,
peccato che il sole
sia solo il ricordo
di un tempo passato
peccato

Solitudine

P1040683-vi

 

Nel buio,

io guardo le luci.

Le luci di sempre,

da giorni,

da anni.

La noia,

le solite cose,

chi nasce, chi muore,

silenzi e rumori

contrasti, che ormai

non stupiscono più.

In mezzo

alla gente di sempre,

alle cose di sempre

io

rimango più solo.

 

Ott 28, 2014 - poesie    No Comments

Sbronza sterile

1863znwyce_43837981

 

Pensieri che corrono

in una sera autunnale,

quando il freddo comincia a farsi pungente,

quando fuori il silenzio ti assale.

Il pensiero si perde nel cielo

inseguendo le stelle lontane

sorge il dubbio su ciò che è vero

e su ciò che son solo panzane.

C’era un dio

agli inizi del mondo

creatore di tutte le cose

o soltanto un buio profondo

dove il caos dominava giocando

con materia e energie misteriose?

Siamo il frutto

di un progetto studiato

di colui che in un solo pensiero

ha ordinato l’intero creato

o siamo solo il frutto di un caso,

di un banale composto sbagliato

all’interno di un crogiolo casuale

dove il bene si fonde col male?

Ma il pensiero si perde lontano

inseguendo una stella distante

quella luce che giunge a intervalli

quasi fosse un cuore pulsante,

no, non ho la risposta al momento

anche se un forte dubbio mi assale

che quel dio di cui tanto si parla

sia soltanto un concetto venale.

Ott 13, 2014 - poesie    No Comments

Un disperato gesto d’amore

Nonno_e_nipote_a_passeggio

 

Dormi bambino,

dormi

l’acqua è fredda lo so

ma sarà solo un attimo

poi noi saremo là

dove splende la luce

dove non c’è dolore

dove c’è solo pace.

Dormi bambino,

dormi

io sono qui al tuo fianco,

ti accompagnerò nel letto

di questo fiume immenso

e veglierò silente

sino a che giunga il sonno.

Poi ti terrò per mano

là dentro al nuovo mondo

dove potremo crescere

insieme,

fianco a fianco.

Dormi bambino,

dormi

che io ti sono accanto.

Set 12, 2014 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Senza speranze (noi)

curare-la-solitudine

E l’inutile vita
segue il funerale
di un bimbo nato
e mai concepito.
Di un bimbo
concepito e mai nato.
Che differenza fa.
Senza padre l’uno
senza madre l’altro,
senza speranze noi

Set 12, 2014 - poesie    No Comments

e non parlatemi di dio.

7-anche-le-religioni-inquinanod

 

 

 

E non parlatemi di dio,

parlatemi di uomini,

uomini che in nome di un dio

muoiono,

uomini che in nome di un dio

uccidono,

creando inutili martiri

sanguinosi carnefici

carnevaleschi riti

cimiteri di croci

aureole di santi

rosari di morti

contrapposizioni e guerre,

prive di ogni senso senso

ma

cariche di dolore e pianti.

No, non parlatemi di dio,

parlatemi di uomini.

Set 12, 2014 - poesie    No Comments

Trincea

20101201183604

 

 

Difenderò l’orticello di casa

allo strenuo delle forze,

innalzerò barriere,

scaverò trincee.

Sarò tacciato di razzismo

dileggiato per ignoranza

deriso per qualunquismo.

Combatterò, combatterò

contro la tolleranza dilagante

contro il perbenismo di facciata

il vogliamoci bene interessato

l’indifferenza di tutti

verso ciò che non e notizia.

Sarò solo, umiliato, percosso,

ignorato, lebbroso.

E non ditemi che è progresso

non ditemi che è evoluzione

questa immensa immondizia

che ci portiamo appresso.

No, non ditemi che è globalizzazione

e non disperata fuga dalla fame

dalle guerre, dalla desolazione.

No non ditemi che è civiltà

è solo l’eterna sconfortante

imbecillità dell’uomo.

 

 

I Giorni di festa

morbelli

 

I giorni di festa

sono giorni,

come tutti gli altri,

arrivano e passano,

come gli altri.

Lasciano ricordi,

immagini vivide o sfocate,

riviste e rivisitate,

sogni incompiuti,

dubbi, rimpianti, se e ma,

forse…

I giorni di festa

sono giorni vissuti

come tutti gli altri

e come gli altri

lasciano

invisibili tracce,

piccole rughe agli occhi,

che siano stati

sorrisi o pianti.

I giorni di festa

sono solo giorni,

uguali agli altri,

allegri, gioiosi e felici,

come tutti gli altri giorni

allegri, gioiosi e felici.
Oppure.

malinconici e tristi

dolorosi,

come tutti gli altri giorni

ma…

molto più dolorosi,

malinconici e tristi

di tutti gli altri giorni

proprio perché

sono giorni di festa.

 

Ago 13, 2014 - poesie    No Comments

Come un’ape dietro a un vetro

Apea

 

 

 

Fuori andare fuori

adire alla vita, alla luce,

ai colori, ma sbatto

contro un ostacolo che non vedo

come un’ape dietro a un vetro

e sbatto, sbatto, sbatto, sbatto…

 

 

Ago 8, 2014 - poesie    No Comments

Voyeur (Fatti e misfatti 2)

VOYEUR-MIRROR-BY-BBMDS-1

 

 

Ho trascorso il mio tempo

tra parentesi,

osservato il dolore

dalle fessure di un persiana

per paura della sofferenza,

ho guardato le emozioni

dal buco della serratura

per non esserne coinvolto.

Ho trattenuto il riso

serrando i denti,

nascosto le lacrime

volgendo il capo

per non essere visto.

Ti ho guardata.

sì, ti ho guardata

da lontano,

dietro angoli di strade

dal tavolino di un bar

nascosto tra la folla.

Ti ho ascoltata ridere

ti ho vista piangere

esultare nei successi

disperarti nelle disgrazie

e mai, mai ti ho teso la mano

mai ti ho sorriso

partecipando alla tua gioia

mai ho asciugato le tue lacrime

lenito il tuo dolore

lasciando fosse anche il mio,

e mai, mai ti ho parlato d’amore

vita.

 

 

Pagine:«12345678910...32»