Ott 2, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Tormento

Fogliebn7 8

 

Sui rami verdi foglie.
Foglie secche per terra.
A quale universo appartengo?
In contemporanea mescolanza
vita e morte
realtà e sogno,
pensieri vuoti.
Passi rivolti, dove?
Instancabile ricerca
insondabile meta.
Passato, presente, futuro.
Sogni,
in mulinelli di vento
mescolati e confusi
deformano la realtà
creando
sintomi di follia.

Lug 21, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Non io

Fogliebn7 1

 

Non voglio essere
l’ultima foglia sul ramo
ad implorare la grazia
di un soffio di vento.
No, non voglio
restare solo
a versare il mio pianto.
Per primo
voglio lasciare il mio ramo,
cadere,
agli altri
i ricordi ed i pianti.

Giu 14, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Vita

zzzx090831 047

Mutevole al vento

come autunnale foglia

che il ramo natio

riveste e poi spoglia.

Mutevole vita

irriverente foglia,

incerta stagione,

la farsa ed il dramma,

la calma e il monsone,

il ghiaccio, la fiamma,

l’odio e l’amore,

il giorno e la notte,

la gioia, il dolore.

Emozioni contratte

tutte dentro a un sospiro

in un soffio di vento,

dentro un piccolo giro

di attese e di sguardi.

Il tempo di capire

e ti accorgi che è tardi,

già ti tocca partire.

 

Giu 7, 2018 - poesie    No Comments

Pellegrino (fatti e misfatti 1)

 

il-pellegrino-che-in-piazza-san-pietro-attende-lora-del-conclave

 

 

Ho attraversato il mondo

in punta di piedi

cercando di non dar fastidio

più di tanto.

Ho visto la mia pelle

scurirsi al sole

i miei capelli

imbiancare al tempo, cadere.

Ho osservato il sole sorgere

perdersi nella luna,

mille volte e mille volte ancora,

senza che nulla cambiasse.

Ho raccolto la pioggia

nel palmo delle mani

come fossero le lacrime di un bimbo

o di un mondo intero.

Ho osservato muto

la folla aggredire il diverso

e ho dissentito, ma da lontano

lasciando che accadesse.

Ho sognato amori eterni

e vissuto amori effimeri,

ho abbracciato ideali

combattuto battaglie inutili.

Ho assimilato in migliaia di passi,

la ripetitiva costante

stupidità dell’uomo

negli stessi errori, negli stessi gesti.

Ho camminato su un infinità di strade

attraversato città e paesi

senza carpirne i segreti

dimenticando il senso del percorso,

e ancora oggi mi chiedo

cosa farò da grande.

 

 

 

Giu 6, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Il gioco preferito

Risiko-1

 

Hanno scritto di ideali
con vernici rosse e nere,
ammazzato tanta gente
all’ombra di bandiere,
su questa grande palla
che noi chiamiamo terra
il gioco preferito
sembra che sia la guerra.

Mag 31, 2018 - genesi e nemesi, poesie    No Comments

Dolore e gioia

gioia-e-dolore

 

Il dolore è una cosa normale,
una fiala verde di fiele
che iniettata fa male.
La gioia è una cosa casuale,
caramella ripiena di miele
di un momento venale.
La mia vita, un continuo ricorso
alle fiale, iniezioni dementi
a esaltare dolore e rimorso,
poi, a creare momenti
felici di gioia, il ricorso
a caramelle scartate
con mani tremanti.
Sembra solo una storia banale
ma da molto non ho più caramelle,
mi son rimaste soltanto le fiale.

Mag 28, 2018 - poesie    10 Comments

L’uomo dimenticato

untitled.jpg
All’angolo di una via,
al tavolino di un bar,
una tazzina di caffè,
il fumo di una sigaretta,
brusii di voci,
risate, grida,
nel suo suo silenzio ascolta
il passare del tempo
che il nulla spinge
in veloci passi.
Nessuno più
chiamerà il suo nome
nessuno ricorderà
il suo volto.
Angoli di strade,
anonime e dimenticate,
tavolini di bar
coperti
da tazzine sporche,
cicche di sigaretta
dentro a posacenere.
Unici segni
del suo passaggio
                                          refusi
Pagine:1234567...54»